Un piccolo “museo” nella nostra città

Una iniziativa interessante che ci vede tra i protagonisti, oltre che promotori, è la costituzione della sala storica Alpini, nella ex casa Baratto. Un luogo affascinante e suggestivo che vale la pena di essere visitato. Il progetto ha lo scopo di costituire un patrimonio, il più vasto possibile, fondato su oggetti interessanti sotto il profilo storico, con specifico riferimento a prima e seconda guerra mondiale, ma non solo, da conservare e tutelare a beneficio delle future generazioni. Tra le finalità anche quella di coinvolgere i giovani in età scolare per proporre uno spaccato di realtà spesso marginalizzata dai tradizionali percorsi formativi didattici. Il progetto, già riconosciuto dalla Regione Veneto, vedrà a breve, oltre che l’inaugurazione della sala storica anche la celebrazione della ricorrenza del centenario della grande guerra, con una mostra ad hoc,
allestita dai responsabili della sala storica, anche in Villa Obizzi, in collaborazione con un importante collezionista del nostro territorio, Andrea Zanellato. Tra le componenti del progetto anche la possibilità di ottenere il patentino regionale di raccoglitore di cimeli, a condizioni economiche favorevoli ed agevolate, attraverso corsi formativi tenuti da uno staff qualificato, di cui fa parte anche l’assessore Enrico Bado.

Il capogruppo consigliare

Albignasego dei Cittadini

Olindo Donato

DSC_4108 DSC_4121 DSC_4125 DSC_4102

Sala storica Alpini

Tra le iniziative che sosteniamo sta riscuotendo interesse significativo l’associazione “Sala Storia Alpini Albignasego”.
L’associazione ha lo scopo di raccogliere cimeli e reperti delle due guerre al fine di poterli esibire per far conoscere il nostro passato alle giovani generazioni.
Presto vi sarà l’inaugurazione ufficiale della sala storica che sarà aperta al pubblico.

Sala storica alpini 2

Benessere animale

L’assessore Bado in collaborazione con l’associazione LIDA ha organizzato tre serate dedicate al benessere animale.

L’evento ha riscosso una notevole partecipazione di pubblico che si è dimostrato particolarmente interessato alla trattazione degli argomenti da parte di personale qualificato e ai dibattiti che si sono svolti al termine di ogni serata.

Considerato il successo della manifestazione si pensa di ripeterlo il prossimo anno.

Benessere animale

Carenza di Idee per la campagna elettorale? rivolgiti a “CERCO IDEE DISPERATAMENTE!!!!!”

Dall’uscita ufficiale dei programmi dei singoli partiti o liste, abbiamo notato che molti di questi hanno scopiazzato un progetto che il movimento civico “Albignasego dei cittadini” da diverso tempo ha appoggiato e contribuito a lanciare, parliamo del progetto G.A.P. “Gruppi di ascolto permanenti dei cittadini”. Questo progetto, ormai in piena attuazione e che ha avuto dai singoli cittadini un entusiasmante riscontro e un eco delle cronache locali, nasce dall’iniziativa civica di alcuni cittadini che, dopo un percorso di analisi e studio del territorio, delle interazioni tra Amministrazione e Cittadini e confrontandosi con alcuni Amministratori, componenti del Movimento AdC, ha sviluppato, con impegno e caparbietà, creando una struttura semplificata per la soluzione delle problematiche dei cittadini legate ai rapporti con l’Amministrazione Locale e per la creazione di iniziative aggregative nei singoli quartieri. Ciò nonostante, probabilmente venuti a conoscenza di questa iniziativa e della bontà della stessa, i movimenti e i partiti non hanno avuto scrupolo alcuno, cavalcando l’onda dello slogan “più condivisione”, a proporre nei loro programmi la creazione dei “comitati di quartiere” o “comitati dei Cittadini”. Ci fa piacere appurare di aver pensato a qualcosa che altri non avevano saputo cogliere, sebbene il nostro scopo sia quello di risolvere un problema che sta a cuore di tutti, compresa l’attuale Amministrazione e cioè “ridurre le distanze tra il Cittadino e l’Amministrazione Locale” e non, come altri, confezionare idee per la campagna elettorale, prova ne è il fatto che il progetto GAP è stato pubblicato ufficialmente il 18 Marzo 2013, dopo un lungo percorso di gestazione e, a prova della Sua originalità, non è concepito, né nominato, secondo una vecchia concezione di comitati di quartiere o dei Cittadini, realtà che, dove applicate, non hanno saputo produrre effetti o cogliere le necessita dei singoli cittadini.

Legenda per le Elezioni Amministrative 2013

L’abito non fa il monaco! Questo è uno dei tanti “slogan” che si possono trovare per descrivere l’adattamento che i singoli partiti hanno fatto della propria natura pur di trovare uno spazio nella corsa alla Amministrative 2013. Senza però considerare che i cittadini non sono più ottusi o distratti come forse un tempo, ma sapranno valutare la vera sostanza delle liste al di la della forma che si sono voluti dare o dell’abito che hanno voluto indossare. Per questo abbiamo creato una legenda sulla natura delle liste partecipanti alle ormai imminenti elezioni, segnalandovi che il MOVIMENTO CIVICO ALBIGNASEGO DEI CITTADINI è l’unico movimento apartitico, non neo costituito o risorto a seguito della recente moda delle liste civiche, ma è attivo ad Albignasego fin dal 2005 e non rappresenta nessun partito nazionale o locale, mantenendo la propria indipendenza e natura civica.

Legenda per le elezioni amministrative 2013

SCARICA E CONDIVIDI LA

Legenda per le elezioni amministrative 2013

Torna la minaccia GRONDA SUD

Ci risiamo,

dopo tante battaglie, che hanno sempre visto in prima fila il Movimento Civico Albignasego dei Cittadini, ma ancor prima il Comitato Gronda SUD, nel contrastare il tracciato SRFM (Sistema Regionale Ferroviario Metropolitano) tra l’Interporto di Padova e la linea ferroviaria per Bologna, attraversando i comuni di Ponte San Nicolo, Albignasego, Abano Terme e Camin (Granze), l’assessore regionale alla Mobilità Renato Chisso torna all’attacco.

In occasione del 40° anniversario dell’interporto di Padova tenutosi il 15 marzo scorso, torna a proporre questa linea ferroviaria,  come “la soluzione” al trasporto della Regione Veneto.

Una linea che verrebbe utilizzata per il trasporto quasi esclusivo di merci, e che si tenta invece di vendere e camuffare come linea di trasporto passeggeri, per superare le contestazioni dei cittadini dei Comuni interessati.

Continua a leggere

Nascono i “Gruppi di Ascolto Permanente dei Cittadini” (G.A.P.)

“L’era moderna ci ha abituato a grandi e rivoluzionarie scoperte, ad un alto grado di civilizzazione, ad un benessere generalizzato; ma anche ad una vita sempre più frenetica con rapporti interpersonali ridotti ai minimi termini e rinuncia ai piaceri che la vita ci potrebbe offrire. Questo ci porta ad impostare la nostra vita, adattandola a questa infrenabile velocità; di conseguenza molte delle nostre iniziative o idee rimangono sterili e irrealizzate e molti dei nostri problemi rimangono irrisolti: il tempo che si dovrebbe dedicare ad esprimere le proprie volontà, viene dedicato ad altro che, nostro malgrado, diviene prioritario per la nostra sopravvivenza. E’ innegabile che questo “modus vivendi” è ingiusto perché ognuno di noi dovrebbe avere la possibilità di esprimere le proprie opinioni, i propri interessi, le proprie idee; o di non rinunciare a risolvere i propri problemi a causa della mancanza di tempo o di altri fattori come la sfiducia nella classe politica o quella che a volte si ritiene, erroneamente, la propria inadeguatezza.

Da questa necessità nascono i gruppi di ascolto permanenti dei cittadini (G.A.P.) che mirano ad eliminare questi ostacoli, facendosi portavoce di idee, istanze o problemi dei cittadini riguardanti il proprio territorio o la gestione dello stesso.
I G.A.P. ascolteranno la cittadinanza del proprio quartiere di riferimento, raccogliendo le problematiche singole o condivise da più persone e le iniziative sia personali che collettive per una maggiore partecipazione alla gestione del territorio e per aumentare i rapporti interpersonali della comunità di appartenenza. Facendosi quindi portavoce delle relative istanze e affrontando con l’Amministrazione Comunale le possibili soluzioni.

Albignasego è unanimemente considerato un Comune che ha un rispettabile grado di Welfare; questo grazie alle capacità degli Amministratori che fino ad oggi lo hanno gestito; tuttavia è necessario potenziare gli strumenti che riducano le distanze tra il Cittadino e gli organi di gestione locale, che stimolino la cittadinanza ad una maggiore partecipazione, ad una maggiore aggregazione di quartiere, alla creazione di centri di interesse comune, alla solidarietà interpersonale e allo stimolo nella risoluzione di problemi.

Per questo ci siamo attivati con questa iniziativa che auspichiamo venga recepita e sostenuta dagli abitanti dei singoli quartieri, perché

Per le Tue ISTANZE
riduciamo le DISTANZE,
partecipa al Tuo G.A.P. di QUARTIERE
assieme ci faremo VALERE! 

Marco De Francesco

Antonio Moro

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.